Monthly Archives: agosto 2016

Il gioco lecito porta una ventata di positività

 

positività per il gioco d'azzardo ed i casino online

Va bene parlare sempre “male” del gioco lecito, degli operatori, se ti può interessare qui trovi le opinioni degli esperti e la recensione completa di Paddy Power Casino offerta da Theglobalsquare.org, della filiera e delle industrie del gioco, però quando esiste, e viene reso nota, anche qualche “buona notizia”, oppure notizia positiva, vale proprio la pena di ragionarci sopra e riflettere sulle cose che dell’azzardo vengono “fatte arrivare” ai cittadini. Da anni, ormai, i media ci hanno “sguazzato” dentro il mondo del gioco d’azzardo scrivendo le peggiori cose sino a tanto che sono riusciti a mettere il settore “contro” la cittadinanza, od una parte di essa. D’altra parte, tutti conoscono il potere dei giornali e delle televisioni e quando “loro” prendono di mira qualcuno o qualcosa difficilmente… falliscono.

È proprio il caso del settore del gioco, presenti in questo sito autorevole con notizie aggiornate sul mondo dei casino online e del gioco d’azzardo legale in Italia, che ha ispirato i “peggiori” aggettivi scritti e convogliati alla “massa” da giornalisti, diciamolo, anche “leggermente a servizio” di questo e quello schieramento politico. Però, “carta canta” e si deve anche riferire qualche notizia positiva del settore come quella che viene diffusa dal Comune di Bagno a Ripoli, provincia di Firenze, che evidenzia l’assenza in città di eccessi e di criticità “nell’uso del gioco lecito”.

Lo scrivere di taluni ci ha fatto abituare a vivere la presenza delle apparecchiature da intrattenimento nelle città e negli esercizi commerciali come un “possibile nemico” della società e sopratutto prodromo a comportamenti patologici che ricadono poi, conseguentemente, in un tipo di dipendenza difficile da combattere. Ma non sempre è così, e per fortuna si potrebbe dire: quando esiste di base un atteggiamento responsabile ed una educazione sana il gioco d’azzardo “rimane al suo posto” e resta un’occasione di svago e di divertimento, motivazione per la quale è nato.

Arriva, quindi, a rasserenare gli animi degli amanti del gioco, a proposito se ti può interessare ecco la recensione di Eurobet Casino offerta da Theglobalsquare.org, la storia di questo Comune che non “rileva allarmi o situazioni preoccupanti” in tema di gioco e di gioco problematico con un’indagine promossa dal Comune insieme al Serd ed alla Coop. 21. Indagine che è stata indirizzata presso i gestori di esercizi sul territorio: anche i volumi di gioco risultano stabili, se non addirittura in diminuzione, né le vincite hanno inciso sul numero dei giocatori. Altro dato di grande soddisfazione del Comune di Bagno a Ripoli è l’assenza di coinvolgimento di minorenni nei gioco, solo rari tentativi di provare a giocare. Come non pare correlata all’alcol la pratica dell’azzardo, ma questo è un dato che il Comune intende approfondire ulteriormente per avere dati sempre più veritieri.

Ulteriore positività nel settore del gioco è che sui 9 locali che “detengono” le slot machine, quattro le tengono in spazi separati, e quindi non in bella vista, mentre sono ben posizionati i regolamenti e le norme in materia di gioco. Sul territorio è anche attivo un servizio della Conferenza socio-sanitaria della Zona Fiorentina Sud Est con sede presso l’Ospedale di Ponte a Niccheri come punto di riferimento per chi avesse problematiche da sottoporre. Quindi, i dati sul lavoro effettuato sul gioco sono per l’Amministrazione assolutamente positivi e confortanti e danno un risultato che una città come Bagno a Ripoli non pare particolarmente toccata dalle problematiche relative all’abuso del gioco: insomma, apparentemente sembra tutto sotto controllo ed una “isola felice”.

 

I Casinò vogliono capire come verranno riorganizzati

 

cambiamento dei casinò

Salvo sgraditi imprevisti, che non apprezzerà chi ama anche solo un poco il mondo del gioco d’azzardo, la riforma del gioco pubblico dovrebbe concretizzarsi -Enti Locali permettendo- così si potrà anche mettere la mente alla sistemazione delle norme sui casinò. Più che mettere testa su queste norme, in realtà bisognerebbe crearne di nuove da zero visto che la vita ed i percorsi dei casinò sono ancora strettamente correlati a dei provvedimenti di deroga alle norme del codice penale.

Ovviamente, il comparto delle case da gioco, se ti può interessare qui puoi leggere la recensione di Paddy Power Casino offerta da Thesindiecate.com, sta attendendo da tempo l’espressione in questo senso del Governo e si aspetta chiare indicazioni e, sopratutto, come si intenderà procedere da parte dell’Esecutivo anche per evitare inutile perdite di tempo per riorganizzazioni “fai da te” che lascerebbero la situazione ancora ambigua e non “legiferata”.

Fai da te” al quale sta provvedendo il Saint Vincent Resort & Casinò nel valutare l’ipotesi di privatizzazione della gestione, cosa peraltro ancora ai primordi e che si sta valutando attentamente nella paura che sia controproducente avviare un processo che potrebbe rivelarsi, poi, in contrasto con quanto potrebbe essere disposto a livello nazionale.

Sempre il Consiglio Valle della Regione Val d’Aosta ha deciso di rinviare in commissione il disegno di legge delle società partecipate, legate al mondo dei migliori casino online, in modo che il testo sia in linea con quello del decreto legislativo della riforma Madia e che pure, non senza ritardi, si sta avviando ad una approvazione da considerarsi abbastanza faticosa. Se, dunque, questa casa da gioco è in attesa di decisioni “nazionali” questa esigenza è di tutte le case da gioco che stanno cercando di far quadrare i bilanci che sta diventando sempre di più un’impresa ardua e difficile.

Con questa ottica, comune alle case da gioco tricolore ed a tutti i casino online, ben venga che arrivino, ma presto, certezze e regole uniformi sul gioco pubblico: da tempo i casinò stanno aspettando interventi anche nel proprio settore perché onestamente il gioco pubblico “normale” terrestre ed il gioco online stanno mettendo in campo una concorrenza terribile.

Le quattro case da gioco hanno dovuto vedere le proprie attività diminuire piano piano, nonostante gli sforzi che vengono adoperati e da tutte le nuove idee di marketing studiate e “messe in gioco” per cercare di attirare il più possibile visitatori-giocatori cercando di incentivarli in ogni modo, facendo anche leva sulle bellezze naturali che alcune case da gioco possono offrire unendo quindi il gioco, al turismo ed alla natura. Ma non è stato certamente sufficiente a “far quadrare il cerchio”…

Mentre, però, i cittadini ed i territori hanno ormai un innegabile bisogno di regolamentazione e di distribuzione più proporzionata, e non selvaggia, cosa giusta e riportata anche da uno dei più autorevoli siti con informazioni sui casino online e sul gioco su internet… gli stessi cittadini -anche i perbenisti probabilmente- non hanno necessità o particolari rivendicazioni nei confronti delle Case da Gioco. In realtà, queste non danno certamente fastidio a nessuno, sono controllate e monitorate sopratutto per quello che riguarda l’accesso ai minori ed è stato proprio il Governo a “declamare” la sua intenzione di intervenire anche in questo comparto, oltre che nel gioco pubblico, e si crede che voglia giocarsi anche questa carta. Sopratutto quella della “creazione” di una unica Società che possa gestire l’insieme dei casinò, idea tanto cara a Pier Paolo Baretta.

 

Il riordino dei giochi d’azzardo nelle regioni italiane

 

gioco d'azzardo e regioni italiane

Se da un lato il Governo tende la mano in Conferenza Unificata alle Regioni, “loro” stanno facendo “le dure” restando apparentemente, almeno per il momento, sulle posizioni dichiarate non facendo alcun passo indietro e ribadendo di continuo che non vorrebbero intaccare ciò che hanno acquisito. Però, dall’altro canto, sempre almeno per il momento tutte le Regioni, a parte la Basilicata che parlerà di contrasto al Gap, hanno messo in stand by le loro proposte di legge in materia di giochi con l’intesa di riprendere “il tutto” a settembre.

Come detto, solo la Basilicata nella seduta del 2 agosto, tornerà a parlare di gioco patologico legato al mondo dei casino online proposto dal sito casinoonlinemania.com e della Legge di Stabilità con la mozione “Contrasto alla ludopatia” presentata nel novembre 2015 da Lb-Fdi. Mozione che in forza del decreto Balduzzi e dalla Legge Regionale della Basilicata del gennaio 2015 impegna la Giunta a proporre azioni coordinate con le altre Regioni e le varie associazioni dei consumatori e dei medici “al fine di scongiurare l’approvazione della norma della Legge di Stabilità 2016 che aumenta il numero dei punti gioco sul territorio italiano”.

Ma, in realtà, cosa sta succedendo nelle altre Regioni italiane in attesa della possibile intesa in Conferenza Unificata tra Stato, Regioni ed Enti Locali? Praticamente, complice la pausa estiva delle attività politiche, molte proposte di legge di contrasto al gioco problematico saranno rimandate tutte a settembre: si inizia con quella presentata in Molise concernente le “Disposizioni per la limitazione del gioco d’azzardo patologico e la prevenzione della ludopatia” che dopo diversi mesi di silenzio ha ripreso il suo percorso ed al momento è alla Commissione Salute con numerosi emendamenti.

Stessa situazione in Abruzzo, dove la Commissione Sanità, sempre dopo il periodo estivo,dovrà esprimersi su quattro proposte di legge relative anchesse trapelate da uno studio effettuato sui migliori casino online proposti da casinoonlinepoint.com. Proposte che chiedono di andare oltre la legge sul contrasto al Gap vigente dal novembre 2013, con il distanziometro di 300 metri prevedendo iniziative di formazione e sensibilizzazione sul fenomeno, la costituzione di un osservatorio regionale e la creazione di un numero verde per i giocatori patologici. In Calabria, invece, al Consiglio Regionale spetterà di approvare la proposta di legge “Norme per la prevenzione ed il trattamento del gioco d’azzardo patologico”: dopo il sì della Commissione Sanità, l’iter del provvedimento prosegue alla Commissione Bilancio, programmazione economica ed attività produttive chiamata a fornire il suo parere relativamente alla sostenibilità finanziaria.

Ancora da discutere, sempre argomenti ed informazioni relative ai casino online, al Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia una modifica della legge vigente sul gioco patologico e l’introduzione di sgravi “no slot” mentre sul tavolo dell’assemblea legislativa della Regione Mar,he ci sono quattro testi in materia assegntai in sede referente alla IV Commissione consiliare permanente. Solo relativamente a questo caso, sempre con il “permesso” della Conferenza Unificata, il via libera dovrebbe arrivare ad ottobre.

In Piemonte ed in Puglia massima attenzione all’attuazione della legge regionale che si ritrova anche sul profilo Facebook ufficiale dedicato ai casino online italiani con licenza AAMS: nella prima Regione è al lavoro un gruppo interdirezionale per la predisposizione di un documento esplicativo da diffondere ai Comuni, nella seconda Regione, in Puglia, sono stati presentati alcuni atti per sollecitare l’istituzione dell’Osservatorio Regionale sul Gap e due

mozioni relative al funzionamento dei dipartimenti per la cura delle dipendenze patologiche. Tutto fermo in ogni caso sino a fine agosto, sarà un bene o no?

 

Oltre ai Casino Online ci sono anche le scommesse

 

casino online e scommesse

Le Scommesse Sportive appassionano molti utenti italiani che, quotidianamente, piazzano le loro giocate con soldi veri su tanti eventi appartenenti a diverse discipline (calcio, pallavolo, basket, tennis, atletica, Formula 1, motori, cricket e tanto altro ancora). Grazie all’avvento delle piattaforme per il betting online dopo l’arrivo dei siti italiani legali per giocare al casino online, effettuare delle Scommesse Sportive è diventato molto su più semplice e alla portata di chiunque, se si considera che lo scommettitore ha la possibilità di piazzare le proprie giocate, a qualunque ora del giorno e della notte, stando comodamente seduto sul divano di casa propria.

Da qualche tempo, inoltre, grazie alla diffusione dei prodotti dell’high-tech disponibili sul mercato di riferimento, gli scommettitori hanno anche l’occasione di divertirsi, quando sono in movimento, interagendo direttamente dal proprio Tablet oppure Smarthphone. I servizi di gioco disponibili per questa categoria di giocatori sono gli stessi di quelli offerti da coloro i quali interagiscono nell’ambito della piattaforma di scommesse sportive on-line principale.

Si ricorda che il livello di sicurezza accordato, nel corso delle transazioni massimo, è massimo per via della presenza delle migliori modalità di pagamento al momento in circolazione sul mercato dei prodotti finanziari che consentono di ricaricare il conto di gioco oppure prelevare le eventuali vincite conseguite in maniera del tutto serena, veloce, alla portata di chiunque e con costi di gestione piuttosto bassi.

Pertanto, nell’apposita sezione dedicata ai metodi di pagamento, che sono gli stessi dei vari casino online legali italiani, che consentono effettuare transazioni all’interno dei siti ufficiali di scommesse sportive on-line, gli utenti troveranno i seguenti strumenti finanziari: carte di credito dei principali circuiti finanziari (MasterCard, maestro, Visa, Visa Electron, Postepay, Diners Club, Cartasì, eccetera), portafogli virtuali come Neteller, Skrill-Moneybookers, PayPal, ClickandBuy, metodi più tradizionali come ultimo postale, assegno, bonifico bancario e tanto altro ancora.

La particolarità delle scommesse sportive on-line consiste nel fatto di poter effettuare le proprie puntate nel corso dello svolgimento di un determinato evento. L’operatore, quasi sempre, in riferimento a quel determinato evento sportivo, mette a disposizione tante variabili che possono essere utilizzate per piazzare le proprie giocate. Quando si compila una bolletta virtuale, per effettuare una scommessa sportiva on-line, l’utente può inserire tutti gli eventi che desidera. Una volta superata la soglia di cinque eventi contenuti nella stessa bolletta digitale, si ha la possibilità di maturare il diritto a ricevere un bonus extra che va ad aggiungersi al compenso che viene ottenuto in caso di vincita.

Le possibilità di conseguire delle vincite, questo vale anche per il settore dei casino online, incrementano, in maniera importante, se lo scommettitore prende parte le iniziative promozionali proposte dai migliori operatori con licenza Aams che operano sul mercato delle scommesse sportive on-line.

Al momento della creazione di un account, lo stesso vale anche se si vuole guardare la televisione in streaming gratis direttamente su internet, e dopo aver effettuato la prima ricarica del proprio conto di gioco, l’utente appena arrivato la possibilità di incassare immediatamente un bonus di benvenuto del 100% che può arrivare fino ad un massimo di € 1000. Tale incentivo al gioco può essere utilizzato anche quando si piazzano le scommesse sportive dal proprio dispositivo mobile. Il bonus di benvenuto e i premi in denaro, conseguiti grazie al suo utilizzo, possono essere sbloccati raggiungendo i requisiti di scommessa che sono sempre alla portata di chiunque.